Incoraggia le recensioni email dei clienti per costruire la fiducia

L’acquisto del tuo prodotto o servizio da parte del cliente è anche una questione di fiducia. Le recensioni email sono uno degli strumenti migliori per accompagnarlo lungo un processo di fidelizzazione che può sfociare in un nuovo acquisto, da parte sua o di persone motivate dal commento che ha lasciato.

Puoi osservare questo processo in ogni momento. Eserciti di acquirenti navigano ogni giorno per le pagine degli ecommerce come Amazon, per concentrarsi in gran parte intorno agli oggetti che hanno un grosso volume di recensioni e una valutazione media molto alta.

In questo post ti spieghiamo come eMailChef ti aiuta a collezionare recensioni email e come puoi trarne vantaggio con azioni istantanee nei confronti degli utenti-autori, alimentando il circolo positivo della fiducia e della comunicazione.

Il potere delle opinioni per determinare un acquisto

La suscettibilità di fronte alle recensioni è un fenomeno normale. Quando si tratta di fare un investimento economico, ognuno di noi è sensibile a ogni campanello di allarme e diventa molto influenzabile dalle opinioni altrui, meglio se provenienti da coloro che sono percepiti come nostri pari.

recensioni email

Molte informazioni utili emergono dalle ricerche in questo settore:

  • L’85% dei consumatori legge le recensioni online su negozi e aziende a cui pensa di rivolgersi prima di prendere una decisione di acquisto. Il 79% di essi si fida delle recensioni online tanto quanto delle raccomandazioni personali di amici o parenti;
  • Il 57% dei consumatori abbandona un sito che non si carica entro tre secondi;
  • Il 92,6% delle persone afferma che la grafica e le immagini sono il fattore principale che influenza le decisioni di acquisto;
  • Il 41% degli abbandoni del carrello è causato da addebiti inaspettati durante il checkout, il 29% dalla registrazione obbligatoria sulla piattaforma, l’11% da informazioni di consegna poco chiare e il 10% da lunghi processi di checkout;
  • Oltre l’80% dei consumatori si sente più sicuro quando, arrivato il momento di pagare, visualizza i loghi di circuiti bancari affidabili.

Inoltre, se viene gestito in modo consapevole e se si risponde alle critiche in modo circostanziato, un flusso costante di recensioni rafforza l’autorevolezza del brand. Al contrario, cancellare i commenti negativi o non moderare il thread delle recensioni potrebbe avere effetti deleteri.

Come inserire la richiesta di recensione email con eMailChef

Quando lavori con l’editor di newsletter di eMailChef, cerca la sezione “Blocchi” a sinistra e quindi vai su “Speciali” dal menù a tendina. Puoi inserire delle grafiche personalizzabili che permettono all’utente di dare una valutazione al tuo servizio.

  • email recensioni

  • email recensioni

Ovviamente non si tratta solo di dare un punteggio numerico. Inserisci un link su ogni valutazione per rimandare l’utente al tuo sito e chiedergli un’opinione più dettagliata con un piccolo questionario.

Al termine della compilazione, premia l’utente con un piccolo regalo (o almeno un “grazie!”). Se la recensione è positiva, potresti anche chiedergli il permesso di usarla nella tua prossima newsletter, insieme al suo nome e a una sua fotografia. Non è anche questo una forma di riconoscimento nei confronti del cliente?

A ogni valutazione il suo autoresponder

Grazie agli autoresponder di eMailChef, puoi settare l’invio automatico di un’email diversa a seconda del giudizio lasciato dal consumatore. Il punteggio è discreto? Un messaggio di ringraziamento sarà comunque apprezzato.

Se invece hai fatto il pieno di punti, regala all’utente una nuova opportunità per usufruire dei tuoi servizi. Offrigli uno sconto sul prossimo acquisto oppure un piccolo omaggio, contestualmente alla proposta di iscriversi alla tua newsletter per rimanere sempre aggiornato riguardo a novità e promozioni.

Automatizzare l’invio di queste email è semplice. Usa i segmenti per raggruppare gli indirizzi email all’interno di gruppi con precise caratteristiche: tutti gli utenti che hanno cliccato su un certo link riceveranno un autoresponder che hai preparato in anticipo.

Il nostro team di assistenza sarà felice di aiutarti a mettere in pratica questa soluzione, che non è altro che quella adottata dai giganti dell’ecommerce.

Usa gli autoresponder per far tornare i clienti

Gli autoresponder sono uno strumento eccezionalmente flessibile e potente. Se la tua azienda ha un’attività su strada (negozio, albergo, ristorante, palestra, ecc.), puoi affidarti alla tecnologia per far tornare i clienti occasionali.

  • SqueezeTablet

  • SqueezeTablet

Proprio con questo scopo, eMailChef ha creato SqueezeTablet. Questo device, posizionato accanto alla cassa in posizione ben visibile, invita i clienti a lasciare il proprio nome e indirizzo email, insieme ad altri dati che desideri fare tuoi con il pieno consenso del consumatore. Questo in cambio di uno sconto sul prossimo acquisto oppure di un omaggio.

Grazie alle informazioni raccolte, il tuo database dei contatti si arricchirà in fretta e in poco tempo sarai in grado di lanciare campagne email targettizzate.

Leggi questa storia di successo per avere un buon esempio del funzionamento di SqueezeTablet.

Presidia anche i social network

Oltre alle email, non ignorare i social network per ottenere recensioni e immagini relative ai tuoi prodotti o servizi. Gli utenti sono contenti che le esperienze che condividono spontaneamente (a cominciare dalle fotografie) siano riprese dallo stesso brand per motivi di marketing.

  • È con questo obiettivo che le aziende invitano gli utenti a usare determinati hashtag quando intendo parlare del brand sui social. Instagram si presta particolarmente per ricevere un flusso potenzialmente infinito di feedback e immagini fresche. È il cosiddetto user generated content.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori.