5 idee per segmentare i tuoi contatti se hai un eCommerce

Ecco dei suggerimenti per segmentare i tuoi contatti, in modo da rendere più efficace la tua strategia di email marketing

Segmentare è la chiave di ogni strategia di email marketing di successo: grazie a questa piccola operazione sarà possibile raggiungere obiettivi considerati impossibili per il tuo eCommerce.

Ma che cos’è la segmentazione? Come abbiamo spiegato qui, si tratta di una procedura per suddividere in gruppi i contatti appartenenti a una mailing list. È uno stratagemma utilissimo, che ti permette di ottenere numerosi vantaggi:

  • un tasso di apertura delle email più alto;
  • un minor numero di disiscrizioni;
  • una drastica diminuzione delle segnalazioni per spam o abuso;
  • maggior numero di click sulla CTA e sui link presenti nelle email;
  • probabilità molto più alta di fidelizzare i destinatari.

Con eMailChef segmentare è un’operazione davvero semplice, ma bisogna sapere in che modo suddividere la propria lista di contatti, per questo oggi vogliamo darti 5 idee per segmentare i tuoi contatti se hai un eCommerce.

Si tratta di consigli sicuri e testati, facilissimi da eseguire, che ti faranno avere un maggior numero di transazioni grazie alle tue campagne di email marketing!

Buona lettura!

 

1 – Segmenta gli utenti in base al comportamento

La prima cosa da fare è segmentare gli utenti in base al loro comportamento sul tuo sito, ma per capire siano i fattori discriminanti devi prima porti una domanda fondamentale: come sono arrivati sul tuo shop online?

In base a questo noterai che gli utenti già esistenti probabilmente sono arrivati tramite un annuncio sui social network (Instagram o Facebook), un link contenuto in una tua newsletter o in un blog dove si parla del tuo eCommerce, oppure grazie a delle notifiche desktop – se il tuo sito permette di attivarle tramite il browser.

E invece gli utenti nuovi? Loro saranno arrivati tramite una ricerca su Google (grazie ai risultati organici o agli annunci a pagamento), il consiglio di un influencer, un coupon online, un annuncio sui principali social network o per via del passaparola, magari su suggerimento di un collega o di un amico.

Una volta individuate queste due categorie, potrai dividerle in nei seguenti modi.

 

In base alla frequenza di accesso al tuo eCommerce

Gli utenti abituali sono quelli che controllano spesso il tuo sito, questo però non vuol dire che siano tutti “clienti paganti abituali”, ovvero che effettuano sempre degli acquisti, quindi potresti anche suddividere ulteriormente questo segmento in base al grado di coinvolgimento dei tuoi visitatori.

Bisognerà creare delle email per tenere viva la loro curiosità di chi acquista di più, per gli altri sarà meglio escogitare delle idee più stimolanti per portarli all’acquisto e coinvolgerli maggiormente.

 

In base al processo di registrazione

Esistono anche utenti poco attivi o distratti, che per qualche motivo si sono iscritti al tuo sito ma non hanno mai effettuato l’accesso, oppure visitatori che non hanno mai completato la procedura di registrazione.

Per aumentare le interazioni con il tuo sito potresti ricordare via email agli utenti poco attivi di accedere per scoprire le ultime offerte, oppure potresti suggerire ai visitatori che non hanno completato la registrazione di portarla a termine.

A volte c’è bisogno di un piccolo premio per creare un stimolo positivo: se seguono il tuo consiglio potresti regalare un buono sconto, non far pagare le spese di spedizione con il primo ordine, oppure inviare loro un prodotto o un campione omaggio.

Questo è un ottimo modo per entrare in confidenza con i potenziali clienti, che consente di conquistare la loro fiducia in breve tempo.

 

In base alla fedeltà

Se ci sono degli utenti che tornano sul tuo sito vuol dire che hai conquistato il loro cuore, e che hai iniziato con loro una relazione basata sulla fiducia: dovrai creare delle campagne email in grado di tenere sempre alto il loro interesse e farli sentire importanti.

Poi esistono anche gli utenti diffidenti, che non ti seguono in modo costante, ma questo non è affatto un problema, anzi è una grande opportunità: se riuscirai a conquistarli potrai espandere i tuoi affari, magari studiando delle campagna ad hoc per aumentare le interazioni con il tuo eCommerce.

 

In base agli acquisti effettuati

I clienti del tuo eCommerce non hanno tutti le stesse abitudini, infatti alcuni preferiscono acquistare la mattina, altri la sera, oppure c’è chi fa spesso grossi ordini e chi no.

Magari potresti segmentare i tuoi clienti in base all’orario in cui effettuano gli acquisti, per cercare di inviare un’email al momento giusto, ovvero quando so più predisposti all’acquisto.

Un’altra idea potrebbe essere segmentarli in base al numero degli acquisti, premiando magari gli utenti che spendono di più: potresti inviare delle offerte o dei coupon validi con una spesa di almeno 30€, in modo da gratificarli e al contempo spingerli ad effettuare nuovi ordini.

 

2 – Crea un segmento con gli utenti che non hanno fatto un acquisto negli ultimi 30 giorni

Cosa succede se un utente non effettua un acquisto negli ultimi 30 giorni? Come si può convincerlo a tornare sul tuo eCommerce?

La soluzione è molto semplice: inviagli un’email!

Crea un segmento che racchiuda i clienti che non effettuano un ordine da almeno 30 giorni, poi dedicati alla stesura della campagna email: potrebbe essere carino scrivergli che ti sono mancati e inviargli qualche promozione per tornare da te.

In questo caso ti consigliamo di servirti degli autoresponder di eMailChef (detti anche automazioni): potresti impostare una campagna da inviare in automatico dopo 30 giorni dall’ultimo acquisto, senza dover ogni volta controllare la lista contatti e impostare un nuovo invio.

 

3 – Crea un segmento per premiare i tuoi clienti migliori

“Il 20% delle cause provoca l’80% degli effetti”. Se non conosci la citazione, sappi che si tratta del principio di Pareto, un noto economista e sociologo italiano.

Come si applica questa considerazione al tuo eCommerce? In modo molto molto semplice, se pensi alle tue entrate: il 20% dei tuoi clienti genera l’80% dei tuoi guadagni.

Nella stragrande maggioranza dei casi si tratti di un’affermazione assolutamente vera!

Se vuoi che i tuoi affari vadano a gonfie vele, sarà bene premiare e gratificare quel 20% degli utenti che rappresenta la crème de la crème: regalagli una volta al mese un coupon valido per un sconto, per non pagare le spedizioni o per un prodotto omaggio!

Anche in questo caso gli autoresponder di eMailChef sono lo strumento perfetto per questa strategia, perché ti consentono di inviare un’email in modo automatico, senza dover impostare ogni volta la campagna, le liste, l’orario di invio, etc.

 

4 – Crea un segmento con gli utenti che non hanno fatto un acquisto negli ultimi 3 mesi

Perché è importante essere costanti nell’email marketing? Per fare in modo che gli utenti si ricordino di te!

Immagina la sorpresa di qualcuno che riceve per la prima volta una tua email a mesi di distanza dall’iscrizione: potrebbe non ricordarsi di essere un tuo utente e addirittura segnalare la tua comunicazione per spam o abuso.

Oltre ad alcune campagne email suggerite prima, potresti segmentare la tua lista per raggruppare gli utenti che non hanno fatto un acquisto negli ultimi 3 mesi, successivamente potrai inviare delle comunicazioni per ricordargli che esisti e sei lì per loro.
Potresti cogliere la palla al balzo e segnalargli le ultime novità, invitarli a fare un giro sul tuo sito, oppure aggiornarli su quello che è stato migliorato negli ultimi tempi.

 

5 – Crea segmenti diversi per il B2B e il B2C

Il tuo eCommerce potrebbe servire prodotti per clienti B2B e B2C, quindi segmentare la tua lista dividendo questi due gruppi è la prima operazione da fare.

Questo procedimento ha diversi vantaggi:

  • rende i dati sulle tue campagne più affidabili e più facili da interpretare;
  • permette di creare comunicazioni più efficaci, perché indirizzate a gruppi più definiti;
  • aumenta il numero di conversioni e i tuoi guadagni.

Ricorda che i clienti B2B sono un mondo a parte, per cui se vuoi conquistarli potresti inviare delle promozioni speciali come “spedizione gratuita” e “prodotti in omaggio”.

 

In conclusione

La segmentazione è l’abc dell’email marketing ed è una sana abitudine. Con eMailChef è davvero semplice suddividere le tue liste di contatti in gruppi specifici, per studiare delle comunicazioni più efficaci e ottenere dei dati più semplici da analizzare.

Inizia con qualche piccolo segmento e poi, pian piano, aggiungine o rimuovine qualcuno, a seconda dei risultati ottenuti.

Prova la nostra piattaforma per inviare le tue campagne email e scopri quanto è semplice segmentare le tue liste: con eMailChef potrai utilizzare gli strumenti più avanzati a un costo davvero contenuto.

 

PROVA SUBITO EMAILCHEF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori.