5 Ottime idee per personalizzare le email

Qualche spunto per personalizzare le tue email e aumentare il tasso di conversione

La personalizzazione è una dei meccanismi più semplici ed efficaci nel campo dell’email marketing: permette di entrare subito in sintonia con il lettore, per rendere più efficace la tua attività di promozione.

Prima di andare avanti però facciamo un breve ripasso, vedendo insieme che cosa si intende con personalizzare le campagne email e perché questa pratica è così diffusa.

Quando il contenuto testuale o grafico di una email viene alterato, per renderlo più appetibile a un destinatario rispetto a un messaggio generico, vuol dire che è in atto una strategia di marketing personalizzata.

Perché molti preferiscono adottare questo tipo di approccio? Per i risultati, perché le email di questo tipo generano più conversioni rispetto a quelle generiche. Si tratta di un modo di comunicare meno piatto che sfrutta a pieno le potenzialità dei messaggi di posta elettronica.

Certo, se stai pensando che comporta fare email marketing in modo più impegnativo hai ragione, però non è così complicato come pensi: grazie ai Campi Personalizzati di eMailChef sarai tu a decidere quale parametro variare all’interno dell’email (nome, luogo, offerta, etc), il resto del lavoro lo farò il nostro software di email marketing, che invierà ad ogni destinatario una mail personalizzata in modo automatico.

Non dovrai mai scrivere e modificare ogni singola email per personalizzarla, al lavoro sporco di pensa eMailChef, grazie ai dati contenuti nel profilo personale del tuo contatto (nome, email, data iscrizione, etc).

Adesso che sai quanto è semplice personalizzare le tue email, ecco qualche suggerimento per creare delle campagna ad hoc per i tuoi contatti, in modo da catturare la loro attenzione ed entrare maggiormente in sintonia con loro.

1 – Chiama per nome il tuo contatto

La prima cosa da fare quando si tratta di personalizzare una mail: utilizzare il nome del tuo contatto. Questa pratica va benissimo sia per il testo contenuto all’interno del tuo messaggio che per l’oggetto della tua email.

Quale frase suona meglio secondo te: “Ciao Marco, c’è un messaggio importante per te”, oppure “C’è un messaggio per te”?. Senza ombra di dubbio la prima e di sicuro, fidati, questo viene percepito dai destinatari.

2 – Adatta il contenuto al genere del destinatario

Un trucco semplice semplice, ma molto efficace è quello personalizzare le email in base al genere del destinatario: nel settore della cosmesi e dell’abbigliamento fa decisamente la differenza – e non solo in questi ambiti!

Perché creare una sola campagna email scialba e uguale per tutti, che abbia dentro prodotti sia per uomo che per donna? Potresti segmentare i tuoi contatti in base al logo genere, poi creare due differenti campagne email: una con i prodotti per il gentil sesso, l’altra con quelli dedicati agli uomini.

Se per caso non ricordi o non hai chiaro come si segmenta una mailing list, ti sarà molto utile la nostra guida, che puoi leggere qui.

3 – Presta attenzione al luogo e al fuso orario

A seconda delle tue esigenze, potresti anche considerare di segmentare i tuoi contatti in base al luogo di provenienza: questo è un modo molto intelligente per promuovere un brand con più punti vendita, oppure se vuoi pubblicizzare un evento che avviene in posto specifico.

Anche l’ora è un fattore di primaria importanza: se il tuo email marketing raggiunge proporzioni internazionali, perché magari hai dei contatti anche all’estero, devi tener conto del fuso orario del destinatario. Se vuoi che le tue email siano aperte e lette, non vorrai certo inviarle quando il tuo destinatario non può leggerle!

4 – Tieni a mente le date importanti

Una volta che il tuo contatto si sarà registrato tramite un modulo, avrai varie informazioni a tua disposizione, tra cui la sua data di nascita: crea una campagna email automatica, detta anche autoresponder, e festeggia insieme a lui il suo compleanno! Potresti semplicemente fargli gli auguri, oppure sfruttare l’occasione per inviargli un coupon o un’offerta, in tutti i casi si tratta di esperienza molto personalizzata – e apprezzata – dal destinatario.

Oltre alla data di nascita potresti utilizzare la data di registrazione al tuo sito o servizio, per inviargli un messaggio personalizzato di ringraziamento per averti scelto o premiare la sua fedeltà con uno sconto o un omaggio.

5 – Invia delle email da parte di persone vere

Prova a fare un cambio radicale di prospettiva: e se la personalizzazione non riguardasse solo il destinatario, ma anche te?

Mandare un’email a nome di una società denota una comunicazione impersonale, fredda e anonima. Se le tue comunicazioni fossero inviate da una persona vera avrebbero un maggiore impatto sul destinatario, inoltre susciterebbero maggiore empatia e potrebbero portare a un aumento del tasso di conversione.

Anziché dire che il messaggio è da parte di “Negozio Online di Vestiti X”, potresti parlare a nome di “Giacomo, Addetto vendite di X”. I clienti più soddisfatti sono quelli che sentono di aver comunicato con qualcuno del tuo team, una persona reale, e non con un bot o un’entità astratta.

Riassumendo

Personalizzare le tue campagne email è un ottimo modo per aumentare il tasso di conversione. Grazie ai nostri consigli potrai creare delle email più accattivanti, per entrare sin da subito in sintonia con i tuoi destinatari.

Avrai anche bisogno di software di email marketing affidabile e dotato di strumenti ad hoc, come i campi personalizzati e la segmentazione avanzata, per questo ti consigliamo eMailChef! Provalo subito senza pagare nulla: se registri un account demo non dovrai sborsare un centesimo e potrai testare tutte le funzioni principali.

PROVA GRATIS EMAILCHEF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori.